A Tramariglio la memoria carceraria diventa interattiva

 

La valorizzazione di un territorio è maggiormente efficace quando al turista e al visitatore si offrono esperienze che mettono insieme non solo attrattori ambientali ma anche storici e culturali. È l’obiettivo del Parco naturale regionale di Porto Conte che, con l’apertura della sezione multimediale e interattiva del Museo della memoria carceraria di Tramariglio “G. Tomasiello”, restituisce alla comunità un luogo che appartiene alla memoria collettiva, un luogo che fa rivivere l’atmosfera che si respirava nel carcere intorno al 1940. Nella nuova sezione multimediale ed interattiva “Vita da detenuto” di oltre 500mq il visitatore sperimenta un vero e proprio viaggio virtuale attraverso oggetti e arredi che caratterizzarono per circa un ventennio la colonia penale di Tramariglio dove passarono parte della loro vita circa 5mila detenuti.

Il settore allestimenti della Full Media Service ha ideato e realizzato tutto l’allestimento interno, gli strumenti direzionali e di segnaletica interna ed esterna, gli arredi funzionali al progetto espositivo, mentre il settore venti ha curato l’inaugurazione ed i rapporti con il mondo dell’informazione.

OBIETTIVO: Valorizzazione territoriale

TARGET: Turisti, comunità locale

CLIENTE: Parco regionale naturale di Porto Conte

SERVIZI CURATI: Allestimenti, Inaugurazione, Comunicazione turistica esterna, segnaletica interna ed esterna